17.1 C
Rome
giovedì, Agosto 18, 2022

Caffè Vergnano arriva a Roma con un “milk art show” di grande successo, passando da Piazzale Flaminio a Fiumicino

Caffè Vergnano arriva a Roma con l’apertura di tre nuovi locali della catena di caffetterie Caffè Vergnano 1882, collocati in luoghi chiave della città: due in centro, Piazzale Flaminio e Viale di Trastevere, e uno di respiro internazionale nel nuovo Terminal 3 dell’aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino. I Caffè Vergnano 1882 sono nati con l’obiettivo di esportare la cultura dell’autentico espresso italiano in tutto il mondo. Ogni locale rappresenta l’essenza dell’azienda e ricrea tutta l’atmosfera della tradizionale caffetteria all’italiana. Ciascun progetto è unico nel suo genere perché coniuga l’immagine distintiva di Caffè Vergnano al contesto urbano e culturale in cui si trova.

unnamedjhg

 

Per l’occasione Carolina ed Enrico Vergnano hanno inaugurato la boutique di Piazzale Flaminio 5/6, invitando due ospiti d’eccellenza: Damian Burgess ( docente e  responsabile della formazione baristi Caffè Vergnano) e Davide Roveto ( master barista appartenente al trainer staff di Caffè Vergnano ) che hanno “tenuto banco” nel vero senso della parola, spettacolarizzando in modo decisamente artistico, il servizio del caffè con la presentazione della tecnica del Latte Art, per la realizzazione di disegni complessi e creativi con il latte e il caffè. Questo è il nome dell’ultima tendenza creativa attorno al caffè e a tutti i suoi derivati.

Cappuccini come quadri, tra cuori, cigni e orsacchiotti per regalare un sorriso in più agli affezionati di caffè Vergnano, il quale tra l’altro, nella sua Accademia, offre degli ottimi corsi per baristi, corsi di Latte Art appunto e per gli entusiasti amatoriali, corsi per montare alla perfezione il latte e creare il cappuccino perfetto a prova di baffo.

foto milk art

La caffetteria di Piazzale Flaminio si trova davanti alla nuova fermata della metropolitana a pochi passi da Piazza del Popolo. Un’ atmosfera contemporanea con materiali naturali come legno e ardesia e il grande bancone pronto ad accogliere i clienti più frettolosi. Forno di ultima generazione e cucina a vista che offrono ogni giorno prelibatezze dolci e salate, con un menu molto vario e salutare, dalla colazione al pranzo, fino all’aperitivo, il tutto coronato da un piacevolissimo spazio esterno con accesso diretto sulla piazza. Per la piccola pasticceria e le torte l’azienda firma la prestigiosa collaborazione con il laboratorio del premiato maestro Attilio Servi. Immancabile la Belle Époque Elektra, la bellissima macchina per espresso con tanto di aquila, che sovrasta il bancone del bar, divenuta simbolo dei locali Caffè Vergnano 1882.

macchina espresso

Il locale di Piazzale Flaminio si aggiunge ai due già aperti all’interno di Eataly Ostiense e del centro commerciale Euroma2 ed al locale di 200 metri quadri all’interno del nuovo Terminal 3 delle partenze internazionali. Qui, tutto è stato progettato per raccontare al meglio l’italianità di Caffè Vergnano come il menù caffè, che propone a rotazione ricette a base di espresso tipiche del nostro Paese (dal Bicerin Piemontese con nocciola del Piemonte al Marocchino di Bronte, passando per il caffè Napoletano). Alla caffetteria si affianca un menù di panineria e tramezzineria e di piatti caldi realizzati con materie prime tutte italiane.

Partita nel 2001, l’avventura delle caffetterie della torrefazione torinese ha registrato una crescita esponenziale sia sul mercato nazionale che internazionale. Dalla prima inaugurazione a Chieri, città della collina torinese dove il fondatore dell’azienda, Domenico Vergnano, inizio’ nel 1882 l’attività di torrefazione, i locali hanno raggiunto ora quota 120 in tutto il mondo (equamente suddivisi tra Italia e estero). I locali di Caffè Vergnano 1882 sono diventati un vero e proprio mezzo di comunicazione della marca sul territorio internazionale che associa l’azienda alla qualità del Made In Italy, in contrasto con l’arrivo in Italia delle insegne d’oltreoceano.

Il piano di sviluppo non accenna a fermarsi e costituisce uno dei cardini del progetto di crescita di Caffè Vergnano. Dopo le aperture internazionali di Singapore, Mosca, e Boston e di Milano e Napoli, il 2017 consolida la presenza in Italia con il traguardo di Roma e apre nuovi orizzonti internazionali. Nei prossimi mesi, l’autentico espresso italiano accenderà le sue insegne anche a Cipro, in Qatar (con un piano pluriennale di sviluppo), in Olanda, Russia e Grecia.

Il tocco di sensibilità green: nella vasta gamma a di Caffè Vergnano c’è anche un ottimo caffè biologico e nella linea di prodotti per la casa, è una delle poche aziende italiane ad avere le capsule completamente compostabili.

Primo Piano

Ultimi articoli