4.6 C
Rome
domenica, Novembre 27, 2022

Cibo & libri, coppia di fatto all’insegna del successo

Tempo di libri, tempo di food.  Proprio cosi, il cibo è ormai diventato preponderante anche nel campo dell’editoria con una presenza massiccia nelle librerie. D’altra parte il business che gira intorno al “mangia e bevi” da almeno un decennio è molto rilevante, ecco quindi che sugli scaffali librari spopolano, grazie al gradimento ricevuto, una moltitudine di volumi di ricette e dedicati all’alimentare firmati da chef stellati e non, blogger e giornalisti specializzati nell’enogastronomia con il risultato di avere un vero e proprio ginepraio di non facile comprensione per tutti gli appassionati del genere o per semplici conoscitori.

glen-noble-18012Di fronte alla scelta e anche all’indecisione del momento, causa la tanta proposta, è sempre meglio andare dunque preparati spulciando tra cataloghi o essere presenti a qualche anteprima permessa da alcune manifestazioni come Food&Book, rassegna interamente dedicata al libro di settore coniugata alla conoscenza del cibo in programma lo scorso autunno alla Terme di Montecatini (Pistoia). Il quadro d’insieme non è quindi di facile lettura per chi si approccia per la prima volta all’acquisto del genere, sicuramente però tra la lista dei libri che per questo fine anno sono assolutamente consigliabili e che vengono indicati dagli operatori c’è l’inedito volume Le Fettuccine Alfredo, una storia d’amore curato da Clementina Pipola e teso a raccontare la preparazione dello storico piatto nato circa 100 anni fa del ristorante romano da cui tutto ebbe inizio. Tra gli altri segnalati va citato poi quello di Simone Bonini, Il gelato a modo mio – Tutto l’anno nella cucina di casa, di Oscar Farinetti, Ricordiamoci il futuro e di Andrea Berton, Non è il solito brodo. Nella classifica degli acquistabili ci sono inoltre Antonio Puzzi con una Pizza. Una grande tradizione italiana, Eugenio Signoroni con Il piacere della birra. Viaggio nel mondo della bevanda più antica, Luciano Pignataro con La cucina napoletana. Infine certamente da non perdere i libri di Maria Camilla Pagnini e Anna Agostini con Tavoli nobili e pietanze quotidiane. Cultura alimentare in Toscana tra Medioevo ed Età Moderna, di Simonetta Simonetti  con Fame di guerra. La cucina del poco e del senza, Carlo Ottaviano, Il sapere culinario. Ricette di un monsù siciliano al fronte e Fabio Pracchia, I sapori del Vino. Percorsi di degustazione per palati indipendenti.

Primo Piano

Ultimi articoli