4 C
Rome
sabato, Novembre 26, 2022

Il miglior pasticcere del mondo è italiano!

Giuseppe Amato, pastry chef del ristorante 3 stelle Michelin La Pergola di Roma, è stato insignito del titolo di Meilleur Patissier 2021 (miglior pasticcere del mondo 2021). Il premio, ideato dall’Associazione les Grandes Tables du Monde che promuove l’alta cucina contemporanea, è stato consegnato ad Amato da Sang Hoon Degeimbre e da Antonio Santini, chef che vantano rispettivamente due e tre stelle Michelin, durante la cerimonia di premiazione svolta a Parigi.

Dopo poche ore dalla proclamazione, Amato ha sfogato tutta la sua felicità su instagram raccontando anche un simpatico aneddoto. “La lettera che mi annunciava il premio mi chiedeva di tenere la notizia riservata fino a cose avvenute – scrive Amato su Instagram – ma è stato durissimo mantenere il segreto: era troppa la voglia di gridare la mia felicità al mondo!”

Nato nel 1981 a Taormina, Giuseppe, oltre ad essere il pastry chef del ristorante tristellato di Hein Beck, è anche maestro dell’Ampi, Accademia maestri pasticceri italiani.

Nel post di instagram arrivano anche i ringraziamenti, che in queste occasioni non possono mai mancare. “Se ho raggiunto questo risultato lo devo a chi per tutti questi anni mi ha sostenuto e incoraggiato – continua Amato nel lungo post sui social – lo Chef Heinz Beck, i miei collaboratori e tutto lo staff della Pergola, i colleghi e amici che con i loro apprezzamenti e critiche costruttive mi hanno permesso di crescere professionalmente e umanamente.”

Giuseppe Amato e Hein Beck

E poi, conclude con i ringraziamenti più belli, quelli alla famiglia: “Ma soprattutto ringrazio la mia meravigliosa famiglia: Manuela, Salvatore e Ginevra questo premio è per voi.”

LES GRAND TABLE DU MONDE

L’Associazione Les Grand Tables du Monde nasce nel lontano 1954 e ha rappresentato e promosso, per i suoi 67 anni di vita, i migliori ristoranti del mondo. Quelli con la miglior accoglienza, quelli che deliziano i propri commensali e quelli che permettono di vivere indimenticabili esperienze.

L’Associazione oggi riunisce 181 ristoranti in 25 differenti nazioni attorno ad una serie di obiettivi e valori comuni. L’ingresso è sottoposto ad una stretta analisi che riflette l’esclusività del sodalizio.

Sono 25 i ristoranti italiani associati tra i quali – aggiunti proprio nell’edizione che ha incoronato Amato miglior pasticcere del mondo – il ristorante tristellato Mudec di Enrico Bartolini e il D’O di Davide Oldani. Oltre ai neo-aggiunti anche: anche Antica Corona Reale, Casa Perbellini, Da Vittorio, Dal Pescatore, Danì Maison, Don Alfonso 1890, Enoteca Pinchiorri, Il Luogo Di Aimo e Nadia, Il Pagliaccio, L’Olivo, La Pergola, La Torre del Saracino, Le Calandre, Osteria Francescana, Piazza Duomo, Quadri, Reale, Ristorante Duomo, Madonnina del Pescatore, Rosa Alpina St. Hubertus, Seta, Uliassi, Villa Crespi e Villa Feltrinelli.

Primo Piano

Ultimi articoli