3 C
Rome
venerdì, Dicembre 2, 2022

Inserbo: le conserve di pomodoro come le faceva nonna

L’eccellenza del pomodoro coltivato nei terreni del salernitano e del napoletano è, da sempre, una protagonista assoluta della cucina italiana, e offre varietà profumate e di pregio, apprezzate per il loro sapore verace. Un elemento irrinunciabile nei piatti del Bel Paese, e ancor di più per la tradizione familiare campana.
Lo testimonia l’usanza antica, sopravvissuta fino a tempi recenti, di riunirsi tra famiglie nei vicoli, nei portoni vecchi e nei rioni, per realizzare insieme vasetti e bottiglie da conservare in dispensa nel resto dell’anno.
inserbo.it
inserbo.it
Inserbo nasce per non perdere questa buona abitudine, con l’obiettivo di preparare prodotti sempre genuini e caserecci. Forte di una ricca eredità territoriale, propone la sua visione nuova ed esclusiva, all’insegna dell’autenticità, della tipicità e dei vantaggi del vetro come metodo di conservazione.
Inserbo
Inserbo
La ricetta Inserbo valorizza le piantagioni locali: il pomodoro San Marzano DOP dall’agro-sarnese nocerino, il pomodorino di Corbara dai Monti Lattari e il pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP dai terreni del vulcano. Senza dimenticare, poi, la produzione BIO: massima espressione di genuinità e bontà, viene conservata in vetro e ottenuta utilizzando esclusivamente materie prime provenienti da coltivazioni biologiche.
Inserbo riporta in tavola il sapore delle conserve di pomodoro fatte in casa, come una volta.
LOGO-INSERBO_81px
Trav. Taverna Vecchia 2,
84012 Angri (SA)
Italia

Primo Piano

Ultimi articoli