0.4 C
Rome
martedì, Novembre 29, 2022

Ristoranti da Scoprire: Marco Bolasco svela in un libro gli indirizzi segreti delle buone tavole d’Italia

Per chi ancora non lo conoscesse, Marco Bolasco -giornalista gastronomico nonchè attuale Direttore della Non Fiction in Giunti Editore, è stato Direttore Editoriale di Slow Food Editore per cinque anni e curatore della guida “Ristoranti d’Italia” del Gambero Rosso per quattro.

marco-bolasco-5GJ4R3YY
Marco Bolasco

Dal 2012 è curatore di “Osterie d’Italia”, sempre per Slow Food Editore, e con Marco Trabucco ha scritto una breve storia della cucina italiana recente: “Cronache Golose” (Slow Food Editore, 2011). Nel 2006 ha ricevuto il premio di giornalismo “Asti provincia d’Europa” e nel 2008, da Identità Golose, quello come miglior food writer. Per dirla in un gergo più scanzonato, non è proprio “l’ultimo” a poter parlare di Ristorazione, e di quella con la “r” maiuscola.

Quindi mi sento di essergli davvero grata se, tra i tanti impegni ufficiali, abbia trovato il tempo, e la voglia, di scrivere per noi “Ristoranti da scoprire” (in libreria dal 15 novembre per Giunti) dando seguito alla generosa intuizione di svelare al crescente pubblico di appassionati ed affamati i segreti del suo prezioso taccuino di viaggio targato BelPaese. 

jason-briscoe-104289

Segreti ai quali Bolasco ha voluto dare nuova forma mettendoli assieme in questo singolare libro che ci svela, ci racconta da vicino e con nuovi paradigmi, i migliori ristoranti, bistrot e trattorie dove la sosta merita anche il viaggio.

So bene quale lavoro complesso e articolato sia una guida di ristoranti e questo libro è semplicemente un taccuino aperto, un insieme di appunti e consigli che condivido con i miei lettori. È un po’ come se dessi delle “dritte”, quelle che si chiedono in maniera complice: “Mi diresti un posticino per stasera…”. Sono pochi indirizzi che mi piacciono e che non rispondono a criteri oggettivi e definiti che non siano il mio punto di vista.” (da un’intervista a Marco Bolasco tratta da www.piattoforte.it)

bogdan-dada-279935

Preparatevi dunque ad avere sempre la risposta in tasca, a diventare il punto di riferimento di amici e parenti, ad essere assillati, per le occasioni più disparate, da domande della serie: “Conosci un ristorantino giusto da queste parti? Sai di qualche buon indirizzo per andare a mangiare?”.

Ecco, questo libro cerca esattamente di dare risposte concrete a questa tipologia di quesiti proiettando il lettore in un singolare itinerario nell’Italia della buona tavola attraverso il “giusto indirizzo” che racchiuda in sé il senso della scoperta, dell’accoglienza e dell’identità. Perché un buon ristorante, in Italia, deve saper sempre raccontare una storia vera e di identità attraverso i suoi piatti  e la valorizzazione dei prodotti che utilizza, immergendo così l’avventore in una dimensione ed atmosfera   uniche.

bolasco

Per meglio orientare il lettore, e/o il viaggiatore, Marco Bolasco, ha inoltre decifrato anche dieci regole di base per la scelta del giusto locale che lo accompagneranno in un viaggio originale nella cultura materiale italiana.

“Si rivolge anzitutto a chi ha voglia di scoprire. È un concetto meno banale di quanto sembri perché a tavola “siamo tutti imparati”. Gusti, pregiudizi e abitudini sono spesso alla base di scelte definite che non permettono realmente di far incontrare culture e identità diverse. Che è la cosa più bella dell’andare a mangiar fuori, cioè mangiare anche un pezzo di cultura e società del luogo in cui si è. Significa vivere molto più a fondo l’esperienza del viaggio e della scoperta, farla propria prima attraverso i sensi e poi attraverso lo stomaco. Un’esperienza bella e profonda che tutti possiamo fare. Ma non se sappiamo già cosa vogliamo mangiare.
Ecco, in questo senso i nuovi fruitori sono anche persone che non cercano il miglior locale che c’è ma cercano il locale giusto per l’occasione giusta. Oggi mi sento coraggioso e voglio mangiare un cibo coraggioso, allora andrò da Lopriore. Ho bisogno di conforto e cercherò invece la cucina di Giuliana Saragoni. Voglio scoprire (per davvero) il mare e andrò a Roseto degli Abruzzi alla Vecchia Marina. E non per mangiare rassicuranti gamberetti.” (da un’intervista a Marco Bolasco tratta da www.piattoforte.it)

unsplash.com

Ristoranti da scoprire prova quindi a dare punto di vista originale, personale. Quello di un esperto che sveste i panni del critico che compila schede di guide e cerca di aprire il proprio taccuino a tutti, dispensando buoni consigli e cercando di valorizzare l’identità dei ristoranti stessi, che non sono solamente “questione di cucina”. Quelli citati sono luoghi da scoprire (o da riscoprire) alla ricerca di un punto di vista non solo gastronomico ma che pone l’accento sulla vita e sulle storie delle persone che li hanno creati.

jorge-zapata-44723

Marco Bolasco

Ristoranti da scoprire
Giunti, Firenze 2017
pp. 224
prezzo di copertina: 18 €

 

Primo Piano

Ultimi articoli