18.7 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022
Array

Torna il “Festival della cucina italiana”

Dopo aver fatto il giro d’Italia, il Festival della Cucina Italiana fa tappa per la prima volta a Pesaro. Fissato dal 22 al 24 settembre 2017, arriva uno degli appuntamenti enogastronomici più rilevanti del Paese, un evento che raccoglie il meglio del cibo, del vino e della cultura agroalimentare italiana.

Per la prima volta di Persaro saranno allestiti degli appositi stand in Piazza del Popolo, dove gli chef dell’Accademia Nazionale Italcuochi, coordinati da Gianfranco Visani, prepareranno i piatti tipici della propria regione d’appartenenza. In Via San Francesco, accesso principale alla Piazza, si potranno invece acquistare formaggi, oli, salumi, tartufi e molte altre specialità regionali.

Un caleidoscopio, quindi, di profumi e sapori da affiancare a quelli marchigiani, in un’esposizione che privilegia esclusivamente la qualità e che si discosta nettamente dalle offerte tradizionali del cibo di strada.

L'Abruzzo è servito
L’Abruzzo è servito

Sotto i portici del Palazzo del Governo sarà, inoltre, possibile imparare a fare la pasta fresca, grazie alla guida delle Mariette artusiane, storiche “arzdore” che hanno fatto della cucina romagnola un ‘marchio’ di bontà (prenotazioni sul sito del Festival: www.festivaldellacucinaitaliana.it/).

Fine Dining Lovers
Fine Dining Lovers

Il vino sarà ovviamente protagonista con tante aziende marchigiane e non, e con uno spazio dedicato alle bollicine italiane e agli champagne.

In una sala del Comune verranno, invece, ospitate prestigiose degustazioni guidate dai massimi esperti: grandi verticali di brunelli, champagne, barolo e/o vini selezionati da wine manager.

Economyup
Economyup

Nelle serate del Festival verranno, inoltre, organizzate negli ambienti del Ristorante Lo Scudiero, delle “cene d’autore”. Cene a quattro mani preparate appositamente da famosi chef pluristellati.

sposamisubito.it
sposamisubito.it

Anche quest’anno verrà consegnato il “Premio WEB Chef”, riconoscimento conferito alle organizzazioni ristorative capaci nel corso dell’anno di comunicare la loro identità e il loro lavoro attraverso il mezzo di comunicazione oggi più potente al mondo: internet. A farlo sarà il portale enogastronomico www.oraviaggiando.it – e lo staff della società Engenia Web Communication farm – a cui è stato ancora una volta conferito il compito di “scandagliare” la rete e nominare i vincitori.

Domenica 24 settembre nella sala Comunale verrà assegnato, inoltre, il Premio Nazionale Galvanina, riconoscimento alla cultura, all’imprenditoria, al giornalismo, alla cucina.

Un festival, quindi, che celebra a tutto tondo la ricchezza dell’enogastronomia italiana.

Il Festival è coordinato da La Madia Travelfood, oggi inserita nel contesto di Cose Belle d’Italia.

Primo Piano

Ultimi articoli