0.4 C
Rome
martedì, Novembre 29, 2022

Tutti fuori di Taste? Alla Fortezza da Basso ritorna la 15^ edizione di Pitti Taste 2022

Tre giorni dedicati alle eccellenze enogastronomiche made in italy. Un’edizione dedicata interamente alla riduzione degli scarti. Assaggi, approfondimenti ed eventi nel ricco calendario #fuoriditaste.

Finalmente dopo 3 anni, possiamo festeggiare il grande ritorno di uno degli eventi più attesi dell’anno che porta con sé grandi novità. Il Pitti Taste 2022 cambia location, non più la Stazione Leopolda, ma l’altra iconica meta firmata Pitti, la Fortezza da Basso, in abiti Pop e colori smaglianti. Spiega Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine – del percorso di visita: “più disteso e funzionale, che al tempo stesso garantisce un’esperienza del salone in totale sicurezza, così come avvenuto per la ripartenza dei nostri appuntamenti moda”. Si parte dal Piano Attico del Padiglione Centrale, per scendere al Piano Terra, e da lì si conclude al Padiglione Cavaniglia (che ospita lo shop) della Fortezza. Il format, però, rimane invariato: la grande area espositiva sarà scenario indiscusso delle eccellenze del territorio agroalimentare italiano. “Troverete tante eccellenze e nuove scoperte, selezionate con un attento scouting nel mondo della gastronomia italiana con qualche piccola puntata internazionale, ma anche progetti speciali legati a produzioni che si rivolgono a mercati di nicchia”.

In ascolto sensibile dei temi più importanti del 2022 l’evento ha come tema portante Zero Spreco: non sprechiamo il cibo, non sprechiamo l’ambiente sul quale si snoderanno i talk e i seminari che cercheranno di sensibilizzare le buone pratiche di un approccio al cibo e all’ambiente, che implica anche il recupero delle risorse, la tutela e la rigenerazione del suolo, la valorizzazione delle tipicità e dei prodotti di prossimità. Per parlare di sostenibilità e di corretto sfruttamento delle risorse, sono previsti nello spazio Taste Arena al piano attico, una serie di incontri a tema e presentazioni di case history, come quello del riso Cavalieri d’Italia che è testimone delle rinascita di un ecosistema ricco di biodiversità grazie alla collaborazione con il laboratorio Neorurale, o quello delle aziende impegnate nel recupero di eccedenze alimentari, nella gdo come nelle piccole attività, per esempio Last Minute Market, Too Good To Go e Banco Alimentare.

Le novità non finiscono qui. Dopo aver lanciato la nuova manifestazione TESTO [Come si diventa un libro], il racconto del cibo conquista ancora maggiore spazio con il nuovo cook book shop di Guido Tommasi Editore L’ove. Coviamo ricette per un uovo amore al Piano Attico del Padiglione Centrale, dove si celebra l’amore per il cibo e quello per la parola, con una selezione di titoli legati al tema dello “Zero Spreco”.

Pitti Taste – Firenze – Fortezza da Basso – dal 26 al 28 marzo 2022 – – http://www.pittimmagine.com

Primo Piano

Ultimi articoli