23.8 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Vinòforum da record, oltre 37mila ingressi tra appassionati e addetti ai lavori

La 17esima edizione del Vinòforum rimarrà certamente negli annali per il successo riscontrato tra appassionati e addetti ai lavori. Sono stati, infatti, oltre 37mila gli ingressi alla manifestazione andata in scena, nel Parco Tor di Quinto di Roma, dall’11 al 20 settembre 2020.

Numeri che impressionano e stupiscono visto il momento storico che stiamo vivendo. Un successo importante, soprattutto in virtù del fatto che Vinòforum – Lo Spazio del Gusto è stata a tutti gli effetti la prima grande manifestazione a tema enogastronomico ad aprire i battenti dopo gli annullamenti, della scorsa primavera/estate, causati dall’emergenza sanitaria.

Entusiasta dell’incredibile riuscita dell’evento il CEO di VinòforumEmiliano De Venuti. “Si tratta senza dubbio di un risultato andato oltre le nostre aspettative – commenta De Venuti – La città ha risposto bene, appassionati e addetti ai lavori hanno dimostrato di essere un pubblico maturo, accorrendo in maniera numerosa ma composta.”

Tra le carte vincenti dell’edizione 2020 del Vinòforum troviamo certamente le oltre 600 cantine presenti con circa 2.500 etichette disponibili per le degustazioni. Enorme è stato poi il successo dei temporary restaurant, dove si sono alternati più di 30 tra i migliori chef della Capitale e del Lazio. Sold out per tutti gli incontri tematici andati in scena: dalle Top Tasting sul vino ai laboratori sull’olio extravergine d’oliva (con la conduzione di Unaprol ed Evoo School Italia), passando per i mini corsi sul caffè (grazie alla guida di Caffè Hausbrandt); senza dimenticare gli appuntamenti organizzati dal Club Amici del Toscano.

Significativo incremento di partecipazione anche per gli operatori del settore per i quali si è registrato addirittura un plus del 15% rispetto alla precedente edizione. Importante la presenza di un’organizzata Business Lounge per incontri B2B tra aziende e, appunto, gli operatori.

“Siamo felici – continua De Venuti – di aver dato nuova linfa a un comparto che ne aveva e ne ha grande bisogno, messo in ginocchio dalle vicende degli ultimi mesi e per il quale manifestazioni come Vinòforum sono di importanza vitale. Abbiamo dimostrato che organizzare eventi del genere, nonostante le giuste restrizioni in essere, è possibile e ci auguriamo di aver stimolato e spronato molti dei nostri colleghi”.

 E, proprio per dare il buon esempio, l’organizzazione di Vinòforum è già al lavoro per l’edizione 2021 che tornerà a svolgersi, come di consueto, nel mese di giugno.

Primo Piano

Ultimi articoli